La moria d’api

Come tutti gli animali anche le colonie d’api vengono colpite da malattie. La più nociva è sicuramente la varroasi, causata dall’acaro della varroa che parassitizza la covata delle api.

La varroa

Un parassita importato dall’Asia orientale. Colpisce e danneggia le api e la covata. Dopo la raccolta di miele ad agosto/settembre le colonie devono essere trattate contro l’acaro.

 

La moria d’api

Le api malate lasciano l’alveare e muoiono all’esterno. Rimane un nido intatto senza un visibile segno di agenti patogeni. Le morie di api si verificano periodicamente. Nel 1907 una strage di api causò la fondazione del centro di ricerche apicole a Berna.

Le cause delle attuali morie di api non sono completamente note. Si sospetta che il virus venga trasmesso mediante la varroa parassitaria. Possono essere escluse come cause, il cambiamento climatico, le radiazioni dei cellulari e le piante transgeniche.